Sfinci

12Feb

sfinci di patate sono una preparazione dolce, tipicamente siciliana. In particolare, nella provincia di Trapani questi gustosissimi dolcetti vengono serviti accompagnati con del mosto cotto. Un’accoppiata formidabile che regala al palato delle sensazioni uniche.

Ingredienti

  • 300 gr di farina 00
  • 300 gr di patate
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 2 uova
  • 10 gr di lievito di birra
  • un pizzico di sale
  • abbondante olio per friggere
  • mosto cotto
  • zucchero

Pasta con le sarde

12Feb

La pasta con le sarde (pasta chî sardi in siciliano) è un piatto tipico della cucina siciliana,è un piatto stagionale: si può preparare da marzo a settembre e cioè nell’unico periodo dell’anno in cui si trovano al mercato le sarde fresche ed è possibile raccogliere nei campi il finocchio selvatico. Esistono molte varianti. Una tra le più importanti è la pasta con le sarde alla trappitara, ricetta gelosamente custodita da famiglie marinare di Trapani.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di bucatini
  • 600 g di sarde freschissime
  • 4 acciughe (o sarde) sotto sale o sottolio
  • 250 g di finocchio selvatico
  • 50 g di pinoli
  • 50 g di uvetta sultanina
  • 50 g mandorle
  • 4 cucchiai di pane grattugiato
  • 70 g di cipolla bianca o cipollotti
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 bustina di zafferano
  • olio extravergine di oliva
  • pepe nero di mulinello

Cùscuscu (Cous Cous alla trapanese)

12Feb

In Sicilia, a Trapani, e nelle zone limitrofe come Favignana e San Vito Lo Capo, (cuscusu in dialetto), è divenuto di uso quasi quotidiano. La semola è incocciata e poi cotta a vapore in una speciale pentola forata di terracotta smaltata. Ma il condimento, a differenza di quello magrebino, è la Ghiotta, un brodetto di pesce misto di (scorfano rosso, scorfano nero, cernia, pesce San Pietro, vopa, gallinella, luvaro, e anguilla delle saline della zona, insieme a qualche gambero o scampo). La versione originale del cuscus richiede, oltre la semola a grana gossa, particolari utensili, fra i quali la “mafaradda” (è un apposito contenitore di terracotta verniciata a pareti ricurve e fondo piatto, in cui vengono legati i granelli di semola) e la cuscusiera, ovvero la “pignatta di cùscu-su” (che è una specie di tegame di terracotta verniciata con tanti fori). Noi vi descriveremo i due procedimenti. Nel primo, per semplicità, utilizzeremo il cuscus precotto e utensili facilmente reperibili in cucina; nel secondo procedimento descriveremo invece il metodo tradizionale. È certo comunque il risultato, che sarà sorprendente, poiché questa è una pietanza unica nel suo genere in tutta la cucina italiana.

Ingredienti

  • 250 grammi di cuscus precotto (si trova facilmente nei supermercati)
  • 1 kg di pesci da brodo di varie qualità (scorfani, dentici, triglie, orate, gamberi, ecc.)
  • Olio extravergine d’oliva
  • Una noce di burro
  • 2 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 2 cipolle
  • 1 spicchio d’aglio
  • Un mazzetto di prezzemolo
  • Una foglia di alloro
  • 3 – 4 pomodori maturi pelati tagliati a dadini (oppure i pelati già pronti)
  • Una bustina di zafferano
  • 50 grammi di mandorle tritate
  • Sale e pepe q.b.
  • Un pizzico di paprika
  • Peperoncino se lo gradite

Arancini

12Feb

Gli arancini di riso (o arancine), vanto della cucina siciliana, sono dei piccoli timballi adatti ad essere consumati sia come spuntino che come antipasto, primo piatto o addirittura piatto unico. In Sicilia si trovano ovunque e in ogni momento, sempre caldi e fragranti nelle molte friggitorie: di città in città spesso cambiano forma e dimensioni, assumendo fattezze ovali, a pera o rotonde, a seconda del ripieno, che spesso è vario. Si possono trovare arancini al ragù, al prosciutto, al formaggio, alla ricotta e spinaci… e così via!

Ingredienti

  • 1,300 kg di riso superfino arboreo (oggi si può reperire quello adatto per arancine e sformati). Con queste dosi si ottengono circa venti arancine
  • Tre litri circa di brodo di carne o vegetale
  • 1 cipolla
  • 100 grammi di burro
  • 2 bustine di zafferano (meglio ancora quello in fili)
  • 250 grammi parmigiano grattugiato
  • 200 grammi di primo sale tagliato a cubetti
  • Olio di semi di mais per friggere
  • Pangrattato abbondante

Per il ragù di carne

  • 400 grammi tritato di carne di manzo
  • 1 cipolla
  • 100 grammi concentrato di pomodoro
  • 50 grammi di parmigiano grattugiato
  • 2 foglie di alloro
  • 2 chiodi di garofano
  • 200 grammi di piselli freschi al netto delle bucce (vanno bene anche i pisellini surgelati)
  • Olio extra vergine d’olive
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • Sale e pepe q.b.

Pizza Rianata

12Feb

La pizza tipica trapanese o comunque quella conosciuta solo nella zone della sicilia occidentale è la “rianata”. Il nome deriva dall’uso abbondante dell’origano (in dialetto origano si dice “ariano”). Questa pizza, di forma spessa, è venduta sia nei panifici che nelle pizzerie.

Ingredienti

Dosi per la Pasta

  • 500 farina di garno duro
  • 20 lievito birra
  • mezzo bicchiere d’acqua
  • un cucchiaio di olio
  • sale

Ripieno

  • 300 pomodori maturi
  • 2 acciughe sott’olio
  • 2 spicchi d’aglio
  • 50 pecorino grattugiato

Cannoli

12Feb

I cannoli sono una delle specialità più conosciute della pasticceria siciliana. In origine venivano preparati in occasione del carnevale; col passare del tempo la preparazione ha perso il suo carattere di occasionalità ed ha conosciuto una notevolissima diffusione sul territorio nazionale, divenendo in breve un rinomato esempio dell’arte pasticcera italiana nel mondo.

Ingredienti per circa 8 cannoli

Per le cialde

110 gr di farina
15 gr di burro o strutto
15 gr di zucchero semolato
40 ml circa di vino Marsala o vino bianco secco
1/2 cucchiaino di cacao amaro
1/2 cucchiaio di aceto un pizzico di sale olio di semi, per friggere
Per il ripieno

400 g di ricotta di pecora
100g di canditi
100 g di gocce di cioccolato
180 g di zucchero
2 cucchiai di acqua di fior d’arancio

Pesto alla trapanese

12Feb

a pasta con il pesto alla trapanese (pasta cull’agghia, in siciliano) è un piatto tipico della cucina di Trapani, esteso anche in provincia. È inserito tra i Prodotti agroalimentari tradizionali siciliani. È una salsa cruda. Gli ingredienti principali sono il basilico, il pomodoro, le mandorle (di Avola). La pasta utilizzata tradizionalmente sono i busiati, una pasta fresca, sorta di maccheroni attorcigliati con un ramo di buso. Altra antica pasta utilizzata sono gli gnoccoli, lunghi circa 15 cm e larghi mezzo, “incavati” a mano con le dieci dita. Si possono però utilizzare anche bucatini o linguine. Gli altri ingredienti della ricetta “classica” sono: l’aglio (tipicamente l’aglio rosso di Nubia), l’olio extra vergine di oliva (quello intenso, DOP Valli Trapanesi o Valle del Belice), le mandorle di Avola il pecorino siciliano DOP grattugiato, il basilico e il pepe nero.

Ingredienti per 4 persone

  • 6 pomodori maturi
  • 50 g di mandorle sgusciate
  • 15-20 foglie di basilico fresco
  • 1 o 2 spicchi d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Cassata Siciliana

12Feb

Una cassata siciliana è una torta tradizionale siciliana a base di ricotta zuccherata (tradizionalmente di pecora), pan di Spagna, pasta reale, frutta candita e glassa di zucchero. Nonostante l’apparente semplicità della ricetta, esistono innumerevoli varianti locali. Specialmente l’aspetto esteriore può variare da una scarna decorazione di glassa e un po’ di scorza d’arancia candita fino a una opulenta costruzione baroccheggiante con perline colorate e una mezza dozzina di frutti canditi diversi. Sempre secondo le varianti locali, ci possono essere ingredienti aggiuntivi, come pistacchio, pinoli, cioccolato, cannella, maraschino o acqua di zagara.

Ingredienti per la pasta reale

  • 200 grammi farina di mandorle
  • 200 grammi di zucchero semolato
  • 50 grammi di acqua
  • Colorante verde per alimenti

Ingredienti per la crema di ricotta

  • 500 grammi di ricotta di pecora freschissima
  • 300 grammi di zucchero
  • 50 grammi di zuccata tagliata a piccoli cubetti
  • 50 grammi di cioccolato fondente a gocce
  • Semi di una bacca di vaniglia